Autoit Fanclub

Reply

[GUIDA] autoit, by Fraev

« Older   Newer »
CAT_IMG Posted on 24/2/2008, 11:09     +2     Quote
Avatar

Un tutt'uno con Autoit

Group:
Member
Posts:
4,261
Reputazione:
+24
Location:
USS Enterprise

Status:


Ecoo la guida di AutoIT
Per cominciare a programmare è necessario avere gli strumenti giusti:

----------------------Installazione----
Scaricate da qui
AutoIt Full Installation
Questo pacchetto installerà nel vostro sistema:
-I file essenziali del programma AutoIt3
-L'utility Aut2Exe per convertire i vostri script AutoIt in Exe compilati
-L'addon AutoItX per gestire i controlli sulle COM e sulle DLL
-Una versione ridotta dell'editor SciTE con il riconoscimento automatico della sintassi di AutoIt

Installate l'eseguibile (durante l'installazione, scegliete di EDITARE i file .au3 con il doppio click)
Ora andate su start / Tutti i programmi / AutoIt v3 / SciTE Script Editor
Ok, questo è SciTE, salutate SciTE bambini [ciaoooo sciiite]
Cliccate su File / New, si aprirà un foglio virtuale. Dovete scrivere il vostro script qui.
Il file va salvato con estensione .AU3
Per eseguire il codice scritto dovete salvare in un file.au3 e poi andare in Tools / Go (in alternativa premete soltanto F5)


----------------------Let's-Code-------
----Hello-World--

Cominciamo con un Hello World! Si tratta semplicemente di creare un programma che si limiti a stampare a schermo la scritta Hello World

Digitate la seguente riga: (non copiatela e incollatela)

CODICE
Msgbox (0, "Io sono il titolo", "Hello World!")




Avrete tutti notato (tranne quei somari che hanno fatto copia-incolla Smile ) che appena aperta la parentesi SciTE vi ha mostrato una semplice descrizione della funzione e i possibili parametri che vanno passati
I parametri, separati da virgole dentro alle parentesi tonde, sono tutti obbligatori tranne quelli compresi tra parentesi quadre; quelli sono opzionali.
Ora prendiamo la riga che abbiamo scritto

CODICE
Msgbox (0, "Io sono il titolo", "Hello World!")


Abbiamo passato come primo parametro, flag 0; questo indica che non ci saranno icone o tasti speciali nella nostra msgbox
Come secondo e terzo parametro, title e text abbiamo passato una stringa alfanumerica. Le stringhe sono comprese tra gli apici, questi = > " "
Il quarto parametro opzionale indica il timeout ovvero il tempo che deve passare prima che la finestra si chiuda. Noi vogliamo che il nostro Hello World resti attivo fino a quando l'utente non prema [ OK ] quindi dobbiamo lasciare vuoto questo campo.

----Variabili-e-Macro--
Le variabili in AutoIt sono facilmente riconoscibili: una variabile comincia sempre con il simbolo del dollaro, questo = > $
Le variabili possono essere viste come delle scatole contenenti un valore.
Le variabili possono modificare il valore che contengono durante l'esecuzione del programma.
Per assegnare un valore a una variabile è sufficiente scrivere:

CODICE
$variabile = 6
$variabile = "stringa"


Nel primo caso la $variabile assumerà il valore 6, nel secondo caso assumerà valore "stringa"
Provate a scrivere

CODICE
$variabile = 6
Msgbox (0, "", $variabile)


e cambiate il valore di $variabile. Sperimentate! Very Happy

Ogni funzione ritorna sempre un valore.
Come esempio prenderemo StringUpper che ritorna la stringa inserita con i caratteri in maiuscolo.


CODICE
$string_upped = StringUpper ( "m2o: musica allo stato puro" )
Msgbox (0, "Fraev sta ascoltando:", $string_uppde)


Stiamo assegnando il valore ritornato da StringUpper alla variabile $string_upped.

Volendo possiamo perfino saltare un passaggio è scrivere direttamente

CODICE
Msgbox (0, "Fraev sta ascoltando:", StringUpper ( "m2o: musica allo stato puro" ))


Eh già, anche in AutoIt è possibile concatenare le funzioni

Le macro invece cominciano sempre con la chiocciola (questa = > @) e, al contrario delle variabili, il loro valore non può essere modificato dallo scripter.
Le macro possono rappresentare valori costanti o valori che possono variare con il tempo. Un esempio di Macro è dato da @ComputerName.
Provate a scrivere


CODICE
Msgbox (0, "Il nome del computer", @ComputerName)


Una variabile può assumere anche il valore di una macro
@YDAY indica il giorno dell'anno da 1 a 365/366

CODICE
$variabile = @YDAY
Msgbox (0, "Giorno dell'anno", $variabile)


Gli argomenti trattati sono davvero basilari... ma bisogna cominciare dalle cose semplici, no?

----Array--
Fino ad adesso abbiamo visto le variabili come delle scatole contenenti dei valori.
Gli array sono un insieme di scatole
Gli array in pratica sono dei gruppi di variabili ordinati.
Per popolare gli array (-> attribuire valori alle "scatole" degli array) si può scrivere:

CODICE
dim $array[5] = [8, 4, 5, 9, 1]


Per lavorare con gli array ci sono le funzioni e _Array*

----Operazioni-con-le-stringhe--
In AutoIt le stringhe possono essere unite tra loro usando il simbolo della E commerciale, questo = > &
Quindi se vorrò unire una variabile a una linea di testo sarà sufficiente scrivere

CODICE
$var= "io so"
$var2 = "no"
$var3 = "il"
$var4 = "na"
Msgbox (0, "Questo esempio fa schifo", $var & $var2 & " " & $var3 & " " & $var2 & $var2 & " " & $var4 & $var2)

Provate a indovinare cosa c'è scritto... senza eseguire il codice

Per andare a capo esiste la macro @CRLF
Anche le macro possono essere unite a una variabile o una stringa mediante &

CODICE
Msgbox (0, "Io non ho paura", "Io non ho paura di niente" & @CRLF & @CRLF & "..." & @CRLF & @CRLF & "tranne di

AutoIt")


lol, scusate, non so come faccio a inventarmi degli esempi del genere... mi sembra di essere persino sobrio

: D

Sulle stringhe è inoltre possibile utilizzare delle funzioni per modificarle.
Le funzioni per modificare le stringhe cominciano con String* e con _String*
Le funzioni sono di una semplicità unica. Inoltre gli esempi correlati spiegano molto bene come scrivere il codice.

Leggete bene l'help ufficiale.

Mi soffermerò un attimo solo su StringSplit per spiegare come usare le funzioni.

CODICE
$array = StringSplit ("Marta è bellissima", " ")


Questa funzione prende una stringa e. dato un certo delimitatore. ritorna un array dove $array[0] è uguale al numero

di valori presenti nell'array (senza contare zero) e $array[1] e gli altri sono uguali alle stringhe delimitate dal

delimitatore
Nel nostro caso il delimitatore è " " (lo spazio) quindi
$array[0]=3 $array[1]="Marta", $array[2]="è" e $array[3]="bellissima"

Questo è anche un buon metodo per popolare gli array


----Operazioni-con-i-files--
Come possiamo effettuare le più comuni operazioni sui files in AutoIt?
Le funzioni riguardanti i file iniziano con File* e con _File*
1. Aprire un file:
Per aprire un file possiamo usare il comando

CODICE
$handle_del_file = FileOpen ("nomefile.txt", $mode)


Da una funzione FileOpen ritorna sempre l'handle di un file che potrà essere usato in altre funzioni (FileRead per esempio.)
Il $mode specifica come stiamo aprendo quel file.
Se $mode è maggiore di 0 il file è aperto in Read mode e l'handle potrà essere usato in una funzione FileRead
Se $mode è uguale a 1 il file è aperto anche in Write Mode e l'handle potrà essere usato in una funzione FileWrite dove il testo verrà aggiunto alla fine del file
Se $mode è uguale a 2 il file è aperto anche in Write Mode e l'handle potrà essere usato in una funzione FileWrite dove il testo sovrascriverà il testo esistente

2. Scrivere in un file:
Per scrivere all'interno di un File possiamo usare FileWrite o FileWriteLine.
FileWriteLine è uguale a FileWrite ma aggiunge un @CRLF alla fine della stringa facendo andare a capo il puntatore
FileWrite(Line) può essere usato così

CODICE
FileWrite ($handle_del_file, "Wow sto scrivendo dentro nomefile.txt")


Oppure

CODICE
FileWrite ("nomefile.txt", "Wow sto scrivendo dentro nomefile.txt")

L'unica differenza è che usando l'handle del file è possibile tenere aperto il file.

3. Leggere un file:
Per leggere un file basta scrivere

CODICE
$testo = FileRead ($handle_del_file, 100)

;oppure
CODICE
$testo = FileRead ("nomefile.txt", 100)


il secondo parametro indica il numero di caratteri che devono essere letti
Se il secondo parametro è omesso verranno letti tutti i caratteri.
Se si vuole leggere una riga specifica è possibile usare

CODICE
$testo = FileReadLine ($handle_del_file, 5)

;oppure
CODICE
$testo = FileReadLine ("nomefile.txt", 5)


Il secondo parametro indica la linea da leggere

4. Chiudere un file:
Semplicemente


CODICE
FileClose ($handle_del_file)


5. Cancellare un file:
Basta usare

CODICE
FileDelete ("nomefile.txt")



Ovviamente esistono anche altre funzioni ma questo sono le principali e le più usate


--------Strutture-Selettive----
----If...Then...Else...ElseIf...EndIf--


CODICE
Msgbox (0, "fraev has been here", "ehi, $x è uguale a 0, non so niente di $y")
[Else]
Msgbox (0, "fraev has been here", "ehi, $x è diverso a 0, $y è diverso da 0")
Endif



CODICE
If $x=0 Then
Msgbox (0, "fraev has been here", "ehi, $x è uguale a 0, non so niente di $y")
[ElseIf $y=0] Then
Msgbox (0, "fraev has been here", "ehi, $x è diverso da 0, $y è uguale a 0")
[Else]
Msgbox (0, "fraev has been here", "ehi, $x è diverso a 0, $y è diverso da 0")
Endif


If...Endif verifica una condizione posta tra If e Then;
se la condizione risulta vera esegue il codice sotto a Then (fino alla successiva parola chiave)
Se invece risulta falso viene eseguito il codice sotto a Else (fino alla successiva parola chiave)
ElseIf è una particolare condizione; affinchè venga eseguito il codice sotto ElseIf la condizione tra If e Then deve essere falsa mentre la condizione tra ElseIf e Then deve essere vera
EndIf va posto alla fine di ogni struttura If .. . Endif

Fate delle prove, presto verrà tutto naturale.
Chi non sopporta l'inglese può tradurre mentalmente le parole in italiano:
If => Se
Then => Allora
Else => Altrimenti
Laughing sembra una cavolata ma può aiutare molto.

----Select...Case...EndSelect--


CODICE
Select
  Case $x>1
     Msgbox (0, "", "$x è maggiore di 1")
  Case $x>10
     Msgbox (0, "", "$x è maggiore di 10")
  Case Else
     Msgbox (0, "", "$x è minore o uguale a 1")
Endselect



Select...EndSelect verifica le condizioni dopo ad ogni case ed esegue il codice sotto il primo case che risulta vero
Nell'esempio non verrà mai fuori la finestra "$x è maggiore di 10" perchè prima si trova la condizione $x>1 (vera quando $x>10)

----Switch...Case...EndSwitch--


CODICE
Switch $x
  Case 1 to 3
     Msgbox (0, "", "$x è compreso tra 1 e 3")
  Case 4 to 5
     Msgbox (0, "", "$x è compreso tra 1 e 3")
  Case 6
     Msgbox (0, "", "$x è uguale a 6")
EndSwitch




Switch...EndSwitch si comporta in modo simile a Select...EndSelect
In questa struttura però viene preso in esame una sola variabile che viene scritta dopo Switch
Durante l'esecuzione viene verificato se il valore contenuto dentro alla variabile è compreso dentro un range di valori.
Questo campo è definito dopo ogni case.
Esempio:
"1 to 3" comprende 1, 2 e 3
Se $x è uguale a 1, 2 o 3 la condizione risulta vera e viene eseguito il codice sotto al primo Case

Definire un range non è obbligatorio; è possibile infatti specificare un solo valore

--------Strutture-Iterative----
----For...To...Step...Next--


CODICE
For $x = 5 to 35 step 5
  Msgbox (0, "AhiAhiAhi", "Non mi vengono in mente " & $x & " esempi più stupidi di questo... -.-")
Next



Esegue il codice compreso tra For e Next incrementando ad ogni ciclo la variabile dichiarata dopo 'For' ($x) del valore dichiarato dopo 'step' (5), fino a quando non assume il valore dichiarato dopo 'to' (35)
Definire step non è obbligatorio; omettendo step il valore incrementa di 1

----While...WEnd--


CODICE
$counter = 0
$string = ""
While 1
$counter += 1
Switch $counter
  Case 10
     $string = @CRLF & "Cosa aspetti a terminarlo???"
  Case 20
     $string = @CRLF & "Cosa aspetti a terminarlo???" @CRLF & "Ma sei matto?"
  Case 30
     $string = @CRLF & "Cosa aspetti a terminarlo???" & @CRLF & "Ma sei matto?" & @CRLF & "Non hai niente di meglio da fare?"
  Case 50
     $string = @CRLF & "Cosa aspetti a terminarlo???" & @CRLF & "Ma sei matto?" & @CRLF & "Non hai niente di meglio da fare?" & @CRLF & "Povero demente..."
EndSwitch
Msgbox (0, "Ehi", "Questo codice andrà avanti all'infinito." & $string, 1)
Wend


Verifica la condizione posta dopo While e, se vera esegue il codice sottostante
Con While è possibile generare facilmente un ciclo infinito. Basta scrivere "While 1" cioè una condizione sempre vera

----Do...Until--

CODICE
$BabboNataleExists = FALSE
Do
Switch Msgbox (32+3, "Domanda: ", "Babbo Natale esiste?", 10) ; potevo anche scrivere Msgbox (35, ...)
  Case 2
     Msgbox (0, "Mah", "Ah, non sai rispondere, eh?")
  Case 6
     Msgbox (0, "Mhm", "Teoria interessante...")
     $BabboNataleExists = TRUE
  Case 7
     Msgbox (0, "-_-", "Ok, pensala come vuoi")
     $BabboNataleExists = FALSE ; riga inutile (dopo c'è un exit) ma era tanto per ricordare che Babbo Natale non esiste ;D
     Exit
  Case Else
     Msgbox (0, "-_____-", "MUOVITI!!!", 30)
EndSwitch
Until $BabboNataleExists = TRUE


Esegue il codice compreso tra Do e Until fino a che non si verifica la condizione posta dopo Until
Ovviamente questa condizione può anche non verificarsi mai. Anche questo ciclo può quindi diventare un ciclo infinito...

----For...In...Next--

CODICE
Dim $array[5]
$array[0] = "Fraev"
$array[1] = "has"
$array[2] = "been"
$array[3] = "here..."
$array[4] = "and he's here now..."
Msgbox (48, "Attenzione", "Ora presenteremo il contenuto dell'array $array in 5 msgboxes." & @CRLF & "La visione e consigliata a un pubblico adulto non impressionabile." & @CRLF & "Buona visione." )
For $x in $array
  Msgbox (0, "asd", $x)
Next


Esegue il codice compreso tra For e Next per ogni elemento di un array e attribuisce alla variabile compresa tra For e In tutti i valori dell'array

[questa struttura viene anche utilizzata per lavorare sugli objects... ne parleremo più avanti; se vi interessa consultate il manuale di AutoIt]

----Creare-una-GUI--


CODICE
#include <GUIConstants>


$Form = GUICreate("GUI", 216, 132)
$Label = GUICtrlCreateLabel("Che bella GUI! (senza doppisensi)", 24, 24, 163, 17)
$Button = GUICtrlCreateButton("Io penso di essere un bottone", 16, 72, 185, 33)

GUISetState(@SW_SHOW)


While 1
  $Msg = GUIGetMsg()
  Switch $Msg
     Case $GUI_EVENT_CLOSE
        Exit

  EndSwitch
WEnd



Creare un interfaccia grafica in AutoIt è molto semplice.
Quando si crea un Form è bene includere GUIConstants.au3 così da poter usufruire di alcune variabili già preaparate dal team di AutoIt

CODICE
#include <GUIConstants>




Ora passiamo alla creazione vera e propria del Form, la finestra del nostro programma. Per questo inseriamo la funzione GUICreate ("titolo")

CODICE
$Form = GUICreate("GUI", 216, 132)


Il primo parametro indica il titolo della finestra;
Il secondo e il terzo parametro indicano rispettivamente larghezza e altezza della nostra finestra;
Il quarto e quinto parametro indicano invece la posizione della finestra nello schermo;
il sesto e settimo parametro indicano gli stili della finestra, ovvero dei paramatri che consentono alla vostra finestra di assumere delle praticolari proprietà. Per un elenco completo di queste proprietà consultate l'help di AutoIt
L'ottavo parametro consente di indicare una finestra "madre" per la finestra creata

E' importante notare che solo il primo parametro è obbligatorio. Tutti gli altri parametri hanno un valore di default che verrà applicato nel caso manchi qualche parametro.

Usando il comando GUICreate () si crea l'handle della finestra (l'oggetto sul quale verranno creati i controlli)


Dopo aver creato la nostra finestrella, procediamo a popolarla di controlli (come bottoni, textbox, liste, etc)
Per creare un controllo in una finestra è sufficiente usare il comando GUICtrlCreate*
L'* va sostituito con il nome del controllo
Per creare un bottone (button in inglese Razz) ad esempio:

CODICE
$Button = GUICtrlCreateButton("Io penso di essere un bottone", 16, 72, 185, 33)


Il primo parametro indica il testo presente nel bottone
Il secondo e il terzo parametro indicano la posizione
Il quarto e il quinto parametro indicano la dimensione del controllo
il sesto e settimo parametro indicano gli stili del controllo, ovvero dei paramatri che consentono ai vostri controlli di assumere alcune prorprietà particolari

Questa è una sorta di traccia usata da molti controlli. Ovviamente alcuni controlli necessitano di più di un parametro ma le strutture dei GUICtrlCreate* sono molto simili tra loro

IMPORTANTE: Da un controllo ritorna sempre l'handle del controllo che verrà usato in seguito per gestire l'interazione con i controlli.


Dopo aver definito i controlli da usare nel Form settiamo lo stato della finestra con il comando


CODICE
GUISetState(@SW_SHOW)



A GUISetstate possono essere passati due parametri:
Il primo indica lo stato che la finestra deve assumere; il secondo indica l'handle della finestra in questione
Se il secondo parametro non viene inserito viene utilizzata l'ultimo form creato


Infine, la parte più divertente, definiamo cosa deve succedere quando l'utente preme un bottone o interagisce con un controllo.

Per questo dobbiamo usare un ciclo infinito: il programma controllerà ogni secondo se qualche controllo è stato usato e reagirà di conseguenza.

Bene, cominciamo a creare un ciclo infinito While...WEnd


CODICE
While 1


Wend


Poi utilizziamo la funzione GUIGetMsg() che rileva le interazioni con i controlli e diciamo al programma di salvare il suo valore dentro una variabile


CODICE
While 1
  $Msg = GUIGetMsg ()

Wend


Ora creaiamo una struttura di selezione Switch sul valore di $Msg (ovvero le interazioni con i controlli)

$Msg assumerà il valore dell'handle del controllo che è stato usato, quindi organizziamo così il nostro Switch


CODICE
While 1
  $Msg = GUIGetMsg ()
  Switch $msg
     Case $button
        Msgbox (0, "Ehi!", "Vacci piano con quel mouse!" & @CRLF & "Noi poveri controlli ci pungiamo sempre")  
  EndSwitch
Wend



Bene solo un ultima cosa:
In AutoIt vengono attribuiti dei valori particolari ai tasti per ridimensionare, minimizzare e chiudere la finestra.
Per poterli usare è necessario includere GUIConstants.au3
Sono semplicemente delle variabili che possono essere usate come bottoni normali:

$GUI_EVENT_CLOSE = il tasto per chiudere la finestra
$GUI_EVENT_MINIMIZE = il tasto per minimizzare la finestra
$GUI_EVENT_RESTORE = il click sulla barra di windows per ripristinare la finestra
$GUI_EVENT_MAXIMIZE = il tasto per massimizzare la finestra


CODICE
While 1
  $Msg = GUIGetMsg ()
  Switch $msg
     Case $button
        Msgbox (0, "Ehi!", "Vacci piano con quel mouse!" & @CRLF & "Noi poveri controlli ci pungiamo sempre!!!")  
     Case $GUI_EVENT_CLOSE
        Exit
  EndSwitch
Wend



----Inviare-eventi-tastiera--
In questa lezione vedremo come inviare pressioni di tasti a windows (proprio come se qualcuno stesse usando la nostra tastiera e il nostro mouse)

Il primo comando che prenderemo in considerazione è Send("tasto") che invia delle combinazioni di tasti.
CODICE
[/CODE]
       Send ("!x")


Se il secondo parametro viene settato a 1, i caratteri verranno inviati come sono scritti.
Questa modalità viene usata per inserire del testo; si è infatti sicuri che il testo inserito sarà uguale a ciò che risulterà in output
       
       [CODE]Send ("#adi8wa(/(=/", 1)


darà come output #adi8wa(/(=/


Se il secondo parametro di Send è settato a 0 o è lasciato di default tutti i caratteri verranno inviati come vengono scritti tranne:
! = ALT
+ = SHIFT
^ = CTRL
# = WIN
e alcune combinazioni necessarie per indicare alcuni tasti speciali

CODICE
Send("^!x")


invierà CTRL+ALT+X

Nell'help ufficiale è presente una lista completa con tutti i caratteri speciali

E inoltre possibile dare particolari istruzioni a send:

CODICE
Send ("{A 4}")


invierà A 4 volte.

CODICE
Send("{a down}")


terrà schiacciato virtualmente il tasto a

CODICE
Send("{a up}")


rilascerà il tasto a

Con Numlock, CapsLock e SCrollLock toggle si possono usare anche le opzioni on/off/toggle per attivare e disattivare il lock
Send("{NumLock on}")
Send("{CapsLock off}")
Send("{ScrollLock toggle}")

----Inviare-eventi-mouse--
In AutoIt è possibile controllare il mouse attraverso alcune semplici funzioni:
MouseClick: Invia un click del mouse.

CODICE
MouseClick("left", 10, 10, 2, 20)

E' necessario impostare che tasto inviare ("Left","Right","Middle", etc) passando come primo parametro una stringa.
Il secondo e il terzo parametro individuano le coordinate x/y alle quali verrà effettuato il click
Il quarto parametro riguarda il numero di clicks da effetuare
Il quinto parametro invece indica la velocità[0-100] alla quale il mouse dovrà spostarsi alle coordinate x/y; 0 è istantaneo, 100 è il più lento

MouseCickDrag: Trascina il mouse da una coordinata a un altra

CODICE
MouseClickDrag("left", 10, 10, 20, 10, 0)


Il primo parametro indica il tasto che verrà utilizzato nella funzione
Il secondo e il terzo parametro individuano le coordinate x/y di partenza
Il quarto e il quinto parametro individuano le coordinate x/y di arrivo
Il sesto parametro indica ancora una volta la velocità[0-100]

MouseMove: Sposta il mouse

CODICE
Mousemove(10, 10, 100)


Il primo e il secondo parametro individuano le coordinate nelle quali le coordinate devono spostarsi
Il terzo parametro indica la velocità[0-100]

MouseGetPos: Ritorna informazioni sul mouse

CODICE
$array = MouseGetPos()
Msgbox (0, "Il tuo mouse è qui: ", "X: " & $array[0] & @CRLF & "Y: " & $array[1])

Se nessun parametro è specificato ritorna un array bidimensionale contenente in [0] la coordinata x e in [1] la coordinata y
Se viene specificato come primo parametro 0, ritorna la coordinata x; se viene specificato 1, ritorna y
MouseGetCursor: Ritorna il cursore del mouse
Trovate la lista completa nell'help ufficiale

MouseDown: Tiene premuto un tasto del mouse
Si passa come primo parametro il tasto da tenere premuto

MouseUp: Smette di premere un tasto del mouse
Si passa come primo parametro il tasto da "liberare"

MouseWheel: Invia lo scroll di una rotellina

CODICE
MouseWheel ( "down" ,23); questa è l'indicazione per l'inferno: down + [2/3=0.666666] :lol:


Come primo parametro si passa la direzione, "up" o "down"
COme secondo parametro il numero di volte che verra effettuato lo scroll (di default è 1)

_MouseTrap: Confina il mouse in un area di schermo ] : D


CODICE
#include <Misc>
MsgBox (0, "Crea la tua prigione", "Indica i 2 angoli che delimiteranno la tua prigione")
Sleep (1000)
MsgBox (0, "Crea la tua prigione", "Indica l'angolo in alto a sinistra e premi [OK] usando [INVIO]")
$upleft = MouseGetPos ()
Sleep (1000)
MsgBox (0, "Crea la tua prigione", "Indica l'angolo in basso a destra e premi [OK] usando [INVIO]")
$downright = MouseGetPos ()
Sleep (2000)
MsgBox (0, "Crea la tua prigione", "Bene tra un attimo sarai in trappola!" & @CRLF & "Per uscire premi il tasto Home")
_MouseTrap ($upleft[0], $upleft[1], $downright[0], $downright[1])
While 1
  If _IsPressed (24) Then
     _MouseTrap ()
     Exit
  EndIf
WEnd


Questa funzione, semplicemente stupenda era in origine un UDF che è stato poi inserito nella versione ufficiale di AutoIt (lo si può capire dal _ che precede la funzione)
Per funzionare richiede Misc.au3
Bisogna solo passare le coordinate per l'angolo in alto a sinistra e per l'angolo in basso a destra


----Scrivere-leggere-e-cancellare-in-regedit--

Per scrivere un valore nel registro possiamo usare la funzione RegWrite


CODICE
RegWrite("HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Run", "Shutdown" , "REG_SZ", @WindowsDir & "System32\RUNDLL32.EXE user.exe,exitwindows" )


Il primo parametro indica la posizione nella quale verrà creata la nostra chiave di registro
Il secondo parametro indica il nome della chiave
Il terzo parametro indica il tipo di chiave
Il quarto parametro indica il valore da scrivere nella chiave
Se verrà specificato solo il primo parametro verrà creata il percorso se non esistente

Sono sicuro che tutti abbiamo capito cosa fa il codice dell'esempio Laughing Laughing
Aggiunge all'avvio di Windows un collegamento che spegne il computer Twisted Evil


Per leggere un valore usiamo la funzione RegRead

CODICE
RegRead(HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Run", "Shutdown")


Con il primo parametro specifichiamo il percorso della chiave da leggere
Con il secondo invece indichiamo il nome della chiave

L'esempio ritornerà @WindowsDir & "System32\RUNDLL32.EXE user.exe,exitwindows"


Per cancellare una chiave usiamo invece RegDelete

CODICE
RegDelete ("HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Run", "Shutdown")


Come abbiamo già visto in RegRead con il primo parametro specifichiamo il percorso della chiave da cancellare
Con il secondo invece indichiamo il nome della chiave da cancellare

----Operazioni sulle finestre--
Nelle precedenti abbiamo imparato a creare finestre; ora daremo un occhiata alla loro gestione.

Tutte le finestre di windows hanno un identificatore (handle) con i quali possiamo richiamare le finestre all'interno del programma

Prima di tutto vediamo come recuperare informazioni sulle finestre che vediamo.
Per raggiungere il nostro scopo usiamo il gruppo di funzioni WinGet*;
Con queste funzioni possiamo, dato il titolo e (se vogliamo) una parte del testo della finestra recuperare l'handle della finestra, l'id del

processo, il testo e il titolo esatto, la classe della finestra, etc...

CODICE
ProcessClose (WinGetProcess(InputBox ("Finestra da chiudere", "Inserisci il titolo della finestra da chiudere:")))

per coloro a cui non piace il codice precedente: Wink

CODICE
$title = InputBox ("Finestra da chiudere", "Inserisci il titolo della finestra da chiudere:")
$pid = WinGetProcess($title)
ProcessClose ($pid)



Piccola parentesi su WinGetTitle:
Se si specifica un titolo vuoto in WinGetTitle la funzione ritornerà il titolo della finestra attiva

WinGetTitle (""); finestra in primo piano


Piccola parentesi su WinGetState:
Per leggere lo stato di una finestra dobbiamo usare BitAND () in questo modo

CODICE
BitAND(WinGetState(WinGetTitle("")), $value)

con $value uguale al valore dello stato che ci interessa conoscere (date un occhio alla guida ufficiale per la tabella completa degli stati);
BitAND ritornerà 1 se lo stato è attivo nella finestra specificata, 0 in caso contrario


AutoIt mette nelle nostre mani da coder consumati delle funzioni decisamente potenti; possiamo eseguire molte operazioni sulle finestre
Con WinActivate possiamo dare il focus a una determinata finestra, con WinActive controlliamo se una finestra è attiva o meno;
Con WinClose chiudiamo una finestrea, con WinKill forziamo la sua chiusura;
Con WInlist recuperiamo un array bi-dimensionale contenente titoli e handle di tutte le finestre aperte (comprese le finestre nascoste);
Con WInMove possiamo spostare la nostra finestra;
Con il gruppo di funzioni WinWait* (-, Active, NotActive, Close) possiamo stoppare l'esecuzione dello script fino a quando una finestra non esista, sia attiva o venga chiusa
Con il gruppo di funzioni WinSet* possiamo settare stato, titolo, trasparenza e proprietà (come sempre in primo piano) di una finestra.



CODICE
WinWaitActive ("doh.txt")
WinSetTrans(WinGetTitle(""), "", 180)
WinSetOnTop (WinGetTitle(""), "", 1)



Per specificare il titolo in una funzione Win* esistono 4 modalità:
1. (default) controlla che il titolo di una finestra cominci per la stringa inserita
2. Controlla che nel titolo di una finestra sia presente la stringa inserita
3. Controlla che il titolo di una finestra sia perfettamente uguale alla stringa inserita
4. Controlla particolari campi di una finestra

il 4 metodo usa una sintassi particolare.
In una funzione, nel parametro titolo, sarà necessario inserire, [nome_del_campo:stringa-da-cercare-nel-campo]
nome_del campo può essere il titolo (TITLE), la classe (CLASS), etc (vedi guida ufficiale per la tabella dei campi)
stringa-da-cercare-nel-campo è invece la stringa che bisognerà ricercare nel campo specificato
Più campi possono essere separati dal punto e virgola



CODICE
WinClose("[LAST]")




CODICE
WinClose("[TITLE:7.hmtl ; CLASS:Notepad]")



Per selezionare un metodo possiamo usare Opt("WinTitleMatchMode", $numero_della_modalità)

CODICE
Opt("WinTitleMatchMode", 2)
$list = WinList ("")
For $x = 1 to $list[0][0]
WinSetTrans ("Mozilla-Firefox",150)
Next

Coltiva linux che windows si pianta da solo e la mela è già stata mangiata.
 
PM   Top
gesucristo91
CAT_IMG Posted on 1/3/2008, 21:01           Quote




strabiliante, questa voglio impararla a memoria e recitarla prima di andare a dormire xD skerzo..
però sarebbe fico
 
Top
Zio Eli
CAT_IMG Posted on 14/3/2008, 16:45           Quote




allucinante... io però ho fatto una guida sui tipi di comandi dei batch ke nn bastava in una discussione ma ho dovuto aprirne 7...xD a me sanguinavano le mani... (si fa per dire, però mi facevano male i polpastrelli..)
 
Top
lknokl
CAT_IMG Posted on 14/3/2008, 23:53           Quote




Questa guida x me e la bibbia dell'autoit!veramente stupenda
 
Top
CAT_IMG Posted on 28/3/2008, 20:05           Quote
Avatar

Un tutt'uno con Autoit

Group:
Member
Posts:
4,261
Reputazione:
+24
Location:
USS Enterprise

Status:


vedo sempre ke c'è un visitatore, che guarda sempre qui... sinceramente nn so cm ti chiami, xrò registrati, potrai postare qualsiasi tuo problema o dilemma, e ti risponderemo... qui tt conosciamo, chi + chi -, autoit.. registrati, avanti!

Coltiva linux che windows si pianta da solo e la mela è già stata mangiata.
 
PM   Top
CAT_IMG Posted on 5/4/2008, 16:26           Quote
Avatar

Agli inizi

Group:
Member
Posts:
50
Reputazione:
0

Status:


CITAZIONE (I.Ren @ 28/3/2008, 21:05)
vedo sempre ke c'è un visitatore, che guarda sempre qui... sinceramente nn so cm ti chiami, xrò registrati, potrai postare qualsiasi tuo problema o dilemma, e ti risponderemo... qui tt conosciamo, chi + chi -, autoit.. registrati, avanti!

Ma guarda che potrebbe essere sempre un visitatore diverso :lol:
 
PM   Top
CAT_IMG Posted on 5/4/2008, 17:00           Quote
Avatar

Un tutt'uno con Autoit

Group:
Member
Posts:
4,261
Reputazione:
+24
Location:
USS Enterprise

Status:


CITAZIONE
Ma guarda che potrebbe essere sempre un visitatore diverso :lol:

xd è vero.. xrò se vai nella lista degli utenti collegati viene sempre fuori:

CITAZIONE
visitatore da www.google.it (se premi il link trovi guida autoit) sta guardano in formato stampabile una discussione in: Autoit.

da qst deduco ke sia sempre la stessa persona.

Coltiva linux che windows si pianta da solo e la mela è già stata mangiata.
 
PM   Top
Zio Eli
CAT_IMG Posted on 6/4/2008, 11:14           Quote




ke ne sai... io sono arrivato da google.it dalla discussione sulla programmazione all'autoit...
 
PM   Top
~ ubuntu ruleZ
CAT_IMG Posted on 7/4/2008, 22:22           Quote




Utile come guida
 
Top
lknokl
CAT_IMG Posted on 8/4/2008, 09:54           Quote




Ragazzi ultima volta che lo dico....prima di postare presentarsi!
 
PM   Top
CAT_IMG Posted on 8/4/2008, 16:16           Quote
Avatar

Un tutt'uno con Autoit

Group:
Member
Posts:
4,261
Reputazione:
+24
Location:
USS Enterprise

Status:


CITAZIONE
Ragazzi ultima volta che lo dico....prima di postare presentarsi!

vabbe dai knok... nn c'è bisogno di fare tanto i pignoli..

cmq se ti presenti è meglio ;)

Coltiva linux che windows si pianta da solo e la mela è già stata mangiata.
 
PM   Top
Divine Soul
CAT_IMG Posted on 14/5/2008, 15:53           Quote




Se posso aggiungerei la guida ad una funzione che io considero utilissima.
La funziona Send,
La guida non è mia ma di un certo Red Skull 92

SPOILER (click to view)
Il comando Send
Il comando Send in autoIt è molto utile per molte cose,
viene utilizzato per simulare la pressione di tasti sulla tastiera come per esempio

Codice:
;Comando Send
send(”a”)


Questo codice permette di stampare la lettera a come se l’utente l’avesse premuto
e possibile far scrivere anche frasi o parole;Es:
Codice:
Send(”Ciao Mondo”)


questo sorgente stampa la frase Ciao Mondo.
E’ possibile premere combinazioni di tasti come per esempio:
Codice:
send(”Lettera +maisucola”)


vedrete ke si visualizzerà la scritta Lettera Maiuscola (Nota bene la M)
questo perchè il comando send simula con il carattere + la pressione del tasto SHIFT seguito dalla lettera m.
quì vi riporto tutti i caratteri speciali:

! = Comando ALT (N.B. Se inserite il comando in questo modo {Send(”!A”)} sarà come se premeste ALT-SHIFT-A quindi inserite insieme a questo comando i caratteri minuscoli)

+ = Comando SHIFT

^ = Comando CTRL

# = Comando Windows(Esempio:Send(”#r”))

SHIFTDOWN = Comando ke tiene premuto il tasto sSHIFT

SHIFTUP = Comando ke rilascia il tasto SHIFT

Questa di seguito è una lista completa dei delle funzioni:
{!} = !
{#} = #
{+}= +
{^}= ^
{{} ={
{}} =}
{SPACE}= Spazio
{ENTER}= Invio
{ALT} = ALT
{BACKSPACE} or {BS} = BACKSPACE
{DELETE} or {DEL}= DELETE
{UP} =Up arrow
{DOWN} Down arrow
{LEFT} Left arrow
{RIGHT} Right arrow
{HOME} HOME
{END} END
{ESCAPE} or {ESC} ESCAPE
{INSERT} or {INS} INS
{PGUP} PageUp
{PGDN} PageDown
{F1} - {F12} Function keys
{TAB} TAB
{PRINTSCREEN} Print Screen key
{LWIN} Left Windows key
{RWIN} Right Windows key
{NUMLOCK on} NUMLOCK (on/off/toggle)
{CAPSLOCK off} CAPSLOCK (on/off/toggle)
{SCROLLLOCK toggle} SCROLLLOCK (on/off/toggle)
{BREAK} for Ctrl+Break processing
{PAUSE} PAUSE
{NUMPAD0} - {NUMPAD9} Numpad digits
{NUMPADMULT} Numpad Multiply
{NUMPADADD} Numpad Add
{NUMPADSUB} Numpad Subtract
{NUMPADDIV} Numpad Divide
{NUMPADDOT} Numpad period
{NUMPADENTER} Enter key on the numpad
{APPSKEY} Windows App key
{LALT} Left ALT key
{RALT} Right ALT key
{LCTRL} Left CTRL key
{RCTRL} Right CTRL key
{LSHIFT} Left Shift key
{RSHIFT} Right Shift key
{SLEEP} Computer SLEEP key
{ALTDOWN} Holds the ALT key down until {ALTUP} is sent
{SHIFTDOWN} Holds the SHIFT key down until {SHIFTUP} is sent
{CTRLDOWN} Holds the CTRL key down until {CTRLUP} is sent
{LWINDOWN} Holds the left Windows key down until {LWINUP} is sent
{RWINDOWN} Holds the right Windows key down until {RWINUP} is sent
{ASC nnnn} Send the ALT+nnnn key combination
{BROWSER_BACK} 2000/XP Only: Select the browser “back” button
{BROWSER_FORWARD} 2000/XP Only: Select the browser “forward” button
{BROWSER_REFRESH} 2000/XP Only: Select the browser “refresh” button
{BROWSER_STOP} 2000/XP Only: Select the browser “stop” button
{BROWSER_SEARCH} 2000/XP Only: Select the browser “search” button
{BROWSER_FAVORITES} 2000/XP Only: Select the browser “favorites” button
{BROWSER_HOME} 2000/XP Only: Launch the browser and go to the home page
{VOLUME_MUTE} 2000/XP Only: Mute the volume
{VOLUME_DOWN} 2000/XP Only: Reduce the volume
{VOLUME_UP} 2000/XP Only: Increase the volume
{MEDIA_NEXT} 2000/XP Only: Select next track in media player
{MEDIA_PREV} 2000/XP Only: Select previous track in media player
{MEDIA_STOP} 2000/XP Only: Stop media player
{MEDIA_PLAY_PAUSE} 2000/XP Only: Play/pause media player
{LAUNCH_MAIL} 2000/XP Only: Launch the email application
{LAUNCH_MEDIA} 2000/XP Only: Launch media player
{LAUNCH_APP1} 2000/XP Only: Launch user app1
{LAUNCH_APP2} 2000/XP Only: Launch user app2

è possibile premere anche combinazioni di tasti come
Codice:
;Presses SHIFT+TAB 4 times
Send(”+{TAB 4}”)


Oppure
Codice:
;Holds the A key down
Send(”{a down}”)


è possibile settare anche i tasti Numlock,capslock,Scrollock
Codice:
;To set the state of the capslock, numlock and scrolllock keys
Send(”{NumLock on}”) ;Turns the NumLock key on
Send(”{CapsLock off}”) ;Turns the CapsLock key off
Send(”{ScrollLock toggle}”) ;Toggles the state of ScrollLock


lista di secuenze utilizzabili:

Send(”{TAB}”) Navigate to next control (button, checkbox, etc)
Send(”+{TAB}”) Navigate to previous control.
Send(”^{TAB}”) Navigate to next WindowTab (on a Tabbed dialog window)
Send(”^+{TAB}”) Navigate to previous WindowTab.
Send(”{SPACE}”) Can be used to toggle a checkbox or click a button.
Send(”{+}”) Usually checks a checkbox (if it’s a “real” checkbox.)
Send(”{-}”) Usually unchecks a checkbox.
Send(”{NumPadMult}”) Recursively expands folders in a SysTreeView32.
Send(”{DOWN}”) Move down a menu.
Send(”{UP}”) Move up a menu.
Send(”{LEFT}”) Move leftward to new menu or expand a submenu.
Send(”{RIGHT}”) Move rightward to new menu or collapse a submenu.

Questo è un piccolo esempio su come utilizzare i vari comandi
Codice:
;Apri il Blocco note
Run(”notepad.exe”)
;Mette in pausa lo script per 1 secondo
sleep(1000)
;Scrive ciao
Send(”Ciao”)
;Và a capo
Send(”{ENTER}”)
;Scrive mondo maiuscolo,visto ke il comando SHIFTDOWN simula la pressione continuata dello SHIFT
Send(”{SHIFTDOWN}mondo”)
;Fà ritornare lo shift al suo posto altreimenti rimarrebbe sempre premuto
Send(”{SHIFTUP}”)
Nel blocco note se premete il tasto F5 spunta la data be questo è il comando ke simula la pressione del tasto in questione
send(”La data di oggi è {F5}”)


Spero ke questa guida vi sia stata utile per capire il funzionamento di questa semplice ma utilissima funzione.


;)
 
Top
MatteoJug
CAT_IMG Posted on 15/5/2008, 21:10           Quote




Per me andrebbe aggiunta anche una piccola introduzione agli Oggetti...

Edited by MatteoJug - 16/5/2008, 14:44
 
Top
lknokl
CAT_IMG Posted on 16/5/2008, 07:50           Quote




ecco se volte fare aggiunte o spiegare cose che non ci sono nella guida fate pure ^^ io sono fermo ai concetti della guida quindi :P
 
PM   Top
Serghin shark
CAT_IMG Posted on 23/5/2008, 17:25     +1     Quote




mi risulta essere di fraev questa guida...... -.-
 
Top
94 replies since 24/2/2008, 11:09
 
Reply